logo

Deportato politico a Mauthausen

Medaglia d’Onore

Per ricordare lo sterminio e la persecuzione degli ebrei e dei deportati italiani nei campi nazisti, la Legge 211 del 2000 ha istituito il 27 gennaio “Giorno della memoria”, che si celebra ogni anno in Prefettura con la cerimonia di consegna delle medaglie d’onore ai cittadini, militari e civili, e ai familiari dei deceduti, che sono stati deportati o internati nei lager della Germania durante l’ultimo conflitto mondiale. La nostra Repubblica intende così rinnovare un simbolico e insieme tangibile segno di riconoscenza e di rispetto nei confronti di tanti uomini e donne vittime della Shoà.

Oggi alle ore 16, presso l’Ufficio del Prefetto Giuseppe Merendino, verrà insignito della medaglia d’onore il dottor Marcello Martini, classe 1930, di Montignoso, internato dal 1944 al 1945 al carcere Murate, campo Fossoli, deportato a Mauthausen, lager Wienen Neustra-Hinterpruhel.

In sede provinciale, quest’anno come nelle trascorse ricorrenze, la Prefettura ha sostenuto, d’intesa con le istituzioni territoriali, manifestazioni celebrative solenni e iniziative di carattere culturale per rievocare sia la Shoà che la lotta di liberazione dal nazifascismo della popolazione locale: mostre, rappresentazioni teatrali e concerti, sono stati organizzati dal 24 al 29 gennaio per onorare le vittime e per stimolare alla riflessione i cittadini, in particolare le giovani generazioni.

Le celebrazioni per il 27 gennaio “Giorno della memoria”, si aprono alla presenza del Prefetto alle ore 10,00 al teatro cinema Garibaldi di Carrara con il Consiglio provinciale straordinario tenuto dal Presidente della Provincia e dai Sindaci di Massa e di Carrara a cui seguirà una rappresentazione teatrale e si concluderanno domenica a Massa nel rifugio antiaereo della Martana con un concerto a due pianoforti dedicato alla Shoà.
Massa, 27 gennaio 2012

Capo di Gabinetto
(de Angelis Effrem)

Addetto stampa (Giuliana De Rose)

Prefetura di Massa-Carrara